Energia elettrica in gioco

Written by
Categories: LaStampa.it
Sapete che la corrente elettrica può essere definita come un qualsiasi flusso di carica elettrica che viaggia attraverso un filo metallico o qualche altro materiale conduttore? Che la sua unità di misura è l’ampere? E che invece l’elettricità (che non è sinonimo di corrente elettrica) è una proprietà della materia riscontrabile in presenza di cariche elettriche ed è responsabile di fenomeni come il fulmine e il campo elettrico?

Ma soprattutto sapete perché vi raccontiamo tutto questo?
Perché scuola medium di questa settimana è dedicato proprio alla corrente elettrica. E più precisamente a Energia in Gioco, il percorso – gioco – concorso che anche quest’anno l’ENEL ha voluto riservare alle scuole di ogni ordine e grado del nostro Paese.

Di cosa si tratta?
Di un affascinante viaggio (in compagnia di due mascotte che vi aiuteranno a non perdere mai di vista due concetti chiave come ambiente e risparmio) nel mondo dell’energia, alla scoperta di fonti, processi di produzione e distribuzione, regole del nuovo mercato, sicurezza elettrica in casa, consumo razionale.

Un viaggio che, come spiegano i promotori, si articola in cinque tappe:
Le fonti energetiche;
Le centrali elettriche e l’ambiente;
Dalla produzione alla distribuzione;
L’energia elettrica in casa;
Il mercato dell’energia.

Un viaggio che i partecipanti – alunni, studenti, insegnanti – contribuiscono a rendere ogni anno più ricco ed entusiasmante, più attento alla necessità di formare cittadini consapevoli dell’importanza dell’energia e della necessità di utilizzarla in maniera razionale.

Molto ricca la dotazione di strumenti, mezzi, i materiali didattici che l’ENEL mette a disposizione dei partecipanti, a partire dal sito molto utile per approfondire i temi non solo in classe ma anche a casa grazie ai giochi e agli esercizi on line, dalle visite in centrale, dagli incontri con gli esperti ENEL.

Il percorso – gioco – concorso prevede due binari paralleli per i due livelli di riferimento (le classi del primo ciclo, 4° e 5° classe delle scuole primarie e secondarie di 1° grado e quelle del secondo ciclo, tutte le altre) e due diverse modalità di partecipazione per ciascuna categoria:

1. La Prova Quiz (disponibile sul sito a partire dal 1° marzo 2006 o da richiedere al numero verde 800 228722) con 25 domande, 5 per tappa, che riprendono i contenuti del kit didattico e affrontano in particolare l’argomento ambiente. Entro il 28 aprile le risposte vanno inviate via fax al numero 02 48541207 oppure attraverso il quiz on line entro le ore 24.00 dello stesso giorno. Se il quiz viene inviato con entrambe le modalità, fa fede quello on line.

2. La Prova Progetto (si può concorrere anche nella sezione speciale) che chiede alle classi di elaborare un progetto per l’uso razionale dell’energia o per valorizzare la centrale del proprio territorio.
Anche i progetti vanno naturalmente inviati entro il 28 aprile 2006 (via posta al Centro Coordinamento Energia in Gioco, Via Mascheroni 29, 20145 Milano; via fax al numero 02 48541207; via mail a energiaingioco@lafabbrica.net). Tutti i primi classificati a livello locale parteciperanno alla gara nazionale che prevede, per le due categorie di partecipazione, premi per i primi 5 classificati.

Lettori mp3, fotocamere e videocamere digitali, ipod, vacanze studio, notebook, week-end in una capitale europea sono i premi che studenti e docenti possono vincere.

Per le scuole sono previsti invece finanziamenti rispettivamente di 6.000, 3.500 e 1500 euro per le prime 3 classificate in ciascuna categoria. Sul sito troverete in ogni caso tutte le informazioni dettagliate, ivi comprese le straordinarie opportunità previste per i vincitori delle sezioni speciali della prova progetto.

Buona navigazione.

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *