Della biblioteca

Written by
Categories: LaStampa.it

Da queste premesse incontrovertibili dedusse che la Biblioteca è totale, e che i suoi scaffali registrano tutte le possibili combinazioni dei venticinque simboli ortografici (numero, anche se vastissimo, non infinito) cioè tutto ciò ch’è dato di esprimere, in tutte le lingue. Tutto: la storia minuziosa dell’avvenire, le autobiografie degli arcangeli, il catalogo fedele della Biblioteca, migliaia e migliaia di cataloghi falsi, la dimostrazione della falsità di questi cataloghi, la dimostrazione della falsità del catalogo autentico, […] la traduzione di ogni libro in tutte le lingue, le interpolazioni di ogni libro in tutti i libri.
Jorge Luis Borges, La biblioteca di Babele

“Ma come accade”, dissi ammirato, “che siete riuscito a risolvere il mistero della biblioteca guardandola da fuori e non l’avete risolto quando eravate dentro?”
“Così Dio conosce il mondo, perchè lo ha concepito nella sua mente, come dall’esterno, prima che fosse creato, mentre noi non ne conosciamo la regola, perchè vi viviamo dentro trovandolo già fatto”.
Umberto Eco, Il nome della Rosa

La mia biblioteca era per me un ducato grande abbastanza.
William Shakespeare

Non c’è nulla che mi faccia sentir male come la porta chiusa di una biblioteca.
Barbara Tuchman

Erano trascorsi più di cent’anni da quando la biblioteca era stata finalmente completata. L’ultimo direttore, Jorge Louis Groussac, la lasciò, nel lontano 2018, con l’orgoglio di chi sa di aver affidato ciascuno degli infiniti volumi in essa custoditi alla giustizia incorruttibile di un droide di ultima generazione.
Non c’era possibilità di arbitrio. Non era immaginabile l’errore. Il sistema era tanto semplice da risultare perfetto. Chiunque poteva richiedere un libro. Il sorteggio e la consegna erano garantiti dalla procedura prevista dal codice @millenium.star. Ineluttabile, eterna, essa aveva consentito che intere generazioni potessero leggere, o anche solo consultare, volumi di ogni tipo.
Sul pianeta Buc nessuna censura era consentita. Ogni cosa era stata per tempo sottoposta alla perfetta volubilità del Caso. Non era proibito essere felici. Si potevano persino avere desideri.
r2bo@bucplanet.star

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *