Assunta Malafronte e Gerardo Navarra

Written by
Categories: Enakapata, Libri

Il commento di Assunta è dall’undici ottobre duemilanove che è rimasto lì dove  lo ha postato lei, in calce alla pagina di Enakapata100. Nessuna censura, of course. Ma non me la sono sentita di portarla in prima  pagina. Troppi complimenti. Solo per me. Più la sindrome del political correct. Più il fatto che Assunta è una “mia” ex studentessa.
Oggi è arrivato il commento di Gerardo, “mio” ex studente, in calce alla pagina Citazione. L’ho letto. Ho sorriso. Mi sono ricordato del commento di Assunta. Mi sono detto Vincenzo a volte sei esagerato. Di più. Insopportabile. Rilassati. E che sarà mai. Facciamo che l’entusiasmo degli ex studenti bisogna tararlo del 50%. Di più? Del 75%. Ancora di più? Del 90%. Resta il fatto che anche se la loro laurea se la sono già presa continuano ad avere affetto per te. Come Antonio. E Antonio. E Antonio. E Vincenzo. E Roberta. E tanti altri.
E allora sapete che faccio? Assunta e Gerardo ve li propongo qui chiatti chiatti. Nel senso metà fisico, s’intende. Buona lettura.

Assunta Malafronte
“Ogni libro ha un’anima. L’anima di chi scrive e quella del lettore”.
Nel mio percorso di studio ho avuto modo di conoscere molti prof. ma solo pochi ricordo ancora con affetto. Moretti è uno di loro. Uno di quei pochi. E’ una persona che ha una straordinaria capacità: riesce ad insegnarti le cose senza farti sentire il “peso” di essere uno studente. Ti trasmette cose che vanno al di là dello studio. Ecco, il suo libro è proprio così. Non è solo il frutto di una ricerca, ma è un racconto di vita, di una grande città, di personaggi, di incontri, di amori, di aspettative, di ricordi. Questa è l’anima che ho sentito scorrere nelle pagine di quel libro. Un mega “in bocca al lupo” al mio magnifico prof.!!!

Gerardo Navarra
ENAKAPATA è realmente na ‘CAPATA, nei pensieri, perchè fa riflettere e non poco.
ENAKAPATA: è il vecchio e il mare?…NO
ENAKAPATA: è il “vecchio” e il giovane, il vulcano che brontola e la pianura fertile, il capocomico e la “spalla” che lo rende tale, l’arzigogolo e la sobrietà.
L’ho letto divertendomi, poi, mi sono reso conto che mi ha fatto riflettere in modo serio. Tante verità. Anche tristi. Non a caso, Luca scrive: “La saggezza popolare recita che partire è un po morire. Forse talvolta è vero il contrario.”
ENAKAPATA inizia con un parallelismo, padre-figlio e finisce con un’amalgma, una fusione oserei dire tenera, sempre padre-figlio.
ENACAPATA: è analisi empirica, che scaturisce da un viaggio, reale, bello, suggestivo, didattico, viaggio fatto per lavoro e per piacere, e proprio per questo che dietro un sorriso spesso spunta una riflessione arguta e seria.

0 thoughts on “Assunta Malafronte e Gerardo Navarra

  1. Gerardo Navarra says:

    NON SONO D’ACCORDO!
    Grazie alla sociologia ho acquisito una capacità critica che va ben oltre i sentimentalismi.
    Ciò che ho scritto non è stato dettato dall’entusiasmo dell’ex studente, ma da un piglio di obiettività puro, che scaturisce da una capacità di analisi che, certo, ho fatto mia anche grazie a lei.
    Caro prof. mi sono avvalso di quella che “qualcuno” definì AVALUTATIVITA’…

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *