Tu chiamale se vuoi, recensioni

AAA A tutti quelli che hanno letto Enakapata e non hanno ancora mandato un pensiero, un commento, una recensione la Befana porterà una calza piena piena di carbone.
Come rimediare? Scrivendo a
enakapata@gmail.com ciò che pensate del libro. L’unica regola è la sincerità. Altrimenti le calze con il carbone, come le pizze di Peppiniello, passano a due.
Detto di una delle mie ultime sempre più farneticanti iniziative per diffondere Enakapata tra gli abitanti del pianeta Facebook segnalo Sottolineato, la bella pagina ideata da Adriano Parracciani. Mi piace molto l’idea di condividere “le frasi che sottolineiamo nei libri che leggiamo. Quelle che mettiamo in evidenza, che ci stimolano, che salveremmo dalla distruzione, quelle del copia e incolla”. Mi ricorda un progetto che sto un pò trascurando ma che anche grazie ad Adriano forse presto riprenderò, Citarsi Addosso.
Se un giorno deciderete di atterrare sul pianeta Facebook, e naturalmente ancor di più se ci siete già, non mancate di partecipare.
Buona citazione a tutti.

0 thoughts on “Tu chiamale se vuoi, recensioni

  1. Vincenzo, come ringraziarti per la segnalazione? Facciamo nel vecchio modo: GRAZIE
    Sottolineato e Citarsi Addosso sembrano essere parenti; potrebbe valere la pena farli conoscere in stile carambata (se e quando vorrai riprenderlo)

    Che potenza la Rete. Quando iniziai a lavorare come ingegnere di reti telematiche a metà degli anni 80 non riuscivo a spiegare quello che facevo perchè la parola rete evocava solo i pescatori. Non potevo dire che ero un sistemista altrimenti mi chiedevano di fare una schedina vincente. Parliamo di ere fa. Oggi appena 350 milioni di persone sono atterrate su FB e la parola Rete s’impara subito dopo mamma e papà

    a presto
    Adriano

  2. Gelsomina Ranucci su Facebook:
    All’autore di “Enakapata” i miei auguri per un sereno e dolce Natale!!
    Struffoli, mustaccioli, roccocò e… na pastiera!!!
    AD MAIORA!!

    p.s.
    il mio commento l’ho già scritto qualche tempo fa,rimane quello!!!

  3. Adele Dedè Gagliardi su Facebook:
    ho mandato il mio pensiero tanto tempo fa … devo solo aspettare la befana … mi sorge un dubbio, ma se fosse enzo a travestirsi da befana, lo potrei riconoscere?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *