Pirelli Internetional Award

Per cominciare è bene precisare che non c’è errore. E che quello giunto ormai all’undicesima edizione è proprio il “Pirelli Internetional Award” (The Multimedia Science Communication Prize), promosso dalla Pirelli & C. S.P.A. per sostenere la diffusione della cultura scientifica e tecnologica.

L’idea di fondo?
Come spiegano i promotori, quella che una “buona cultura scientifica consente l’esercizio dei diritti democratici nel senso più moderno del concetto: la libertà e la capacità di scegliere autonomamente e senza mediazioni fra le innumerevoli opzioni che una società tecnologicamente avanzata offre ai suoi membri”.

Con l’occhio rivolto in particolare alla salvaguardia ambientale, ad essere premiati saranno, per questa edizione, progetti di didattica multimediali inerenti alla fisica, alla chimica, alle scienze della vita, alla matematica, all’ICT (“per la migliore presentazione multimediale di un prodotto, processo o servizio proveniente o destinato al mondo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione”).
Sono previsti inoltre premi per il miglior lavoro in assoluto (Top Pirelli Prize), per il miglior prodotto multimediale di autore italiano (Premio Generazione Alice) e per il migliore prodotto multimediale di autore italiano nato dopo il 31 dicembre 1985 (Premio Generazione Alice Junior).

Tra i criteri principali che saranno adottati per la valutazione dei diversi elaborati in concorso vanno segnalati non solo il rigore scientifico e tecnologico, il livello di multimedialità e interattività, l’originalità, ma anche l’impatto socio economico, la rilevanza internazionale, l’applicabilità industriale (relativamente alla categoria ICT).

Cosa aggiungere ancora?
Che la giuria chiamata a valutare i diversi elaborati (una volta avvenuta la preselezione a cura del comitato tecnico, a propria volta composto da personalità e competenze di primissimo piano) è “mostruosamente” qualificata (premi Nobel, superesperti, geni della medicina e così via discorrendo).

Che è molto ricco il montepremi complessivo, di 105.000 euro (15.000 per i vincitori delle categorie fisica, chimica, scienza ambientale, matematica, ICT; 10.000 per gli altri).

Che sulle pagine del sito dedicato al premio potete trovare tutte le indicazioni necessarie per la vostra partecipazione, ivi inclusa la preziosa indicazione, con tanto di esempi pratici, di cosa intendono i promotori per diffusione della cultura scientifica e tecnologica, di quali sono le modalità e i criteri che verranno utilizzati per attribuire i punteggi e dunque per la selezione e la premiazione dei prodotti multimediali in concorso, ecc.

Che la data ultima per la presentazione degli elaborati è il 31 dicembre 2006.

Che cerimonia di premiazione è prevista per la primavera 2007.

E che sul sempre ottimo portale Pianeta Scuola potete invece trovare l’elenco aggiornato di tutti i principali concorsi ai quali potete partecipare, da soli o con la vostra classe.

Buona partecipazione a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *