Nòva 24

Nòva 24

Il gruppo che porta i robot nelle scuole

Loro non farebbero certo come Theodore Schick. Capo del dipartimento di filosofia del Muhlenberg College, Pennsylvania, USA. Che immaginava un futuro minacciato da un uso improprio delle nuove tecnologie digitali. Che temeva potessero avere gli stessi effetti malefici degli anelli resi celebri da Tolkien. Che proponeva perciò di “gettare nel fuoco queste conoscenze tecnologiche, proprio... Continue reading: Il gruppo che porta i robot nelle scuole

Competizione collaborativa da geni

Giugno 2007. Su Nature vengono pubblicati i risultati della ricerca condotta nell’ambito del programma ENCODE (the Encyclopedia of Dna Elements, 10 i paesi e 80 i gruppi di ricerca partecipanti) che svelano il comportamento di una prima, piccola, preziosa parte del nostro codice genetico. Il fatto è di quelli rilevanti. Ancora di più lo sono... Continue reading: Competizione collaborativa da geni

Non fabbriche di lauree, ma di idee

Ricordate Matrix? Il primo della ormai mitica trilogia dei fratelli Wachowski? La scena è quella del “Goth club from hell”. La musica, frastornante, quella di Rob Zombie. Le parole, quelle della splendida Trinity: “It’s the question that drive us, Neo. È la domanda a guidarci, Neo”. La domanda è: “Che cos’è Matrix?”. Che cos’è l’e-learning,... Continue reading: Non fabbriche di lauree, ma di idee

Napoletani salvasilicio

RD39. Effetto Lazarus. No, non è il titolo del prossimo film di James Bond. Sono il numero di repertorio ed il nome con il quale potete rintracciare, al CERN di Ginevra, la scoperta fatta, era l’anno di grazia 1997, da Vittorio Palmieri, Luca Casagrande, Gennaro Ruggiero, Antonio Esposito, Francesco Vitobello. Come forse avrete già intuito,... Continue reading: Napoletani salvasilicio

Allestire il cantiere delle idee

Serendipity. Concetto sconosciuto ai più. Buffo anzichenò. Con un certo non so che di magico. Una sorta di supercalifragilistichespiralitoso della ricerca sociologica. Che si deve alla genialità di Robert K. Merton. Che lo ha riferito «all’esperienza, abbastanza comune, che consiste nell’osservare un dato imprevisto, anomalo e strategico, che fornisce occasione allo sviluppo di una nuova... Continue reading: Allestire il cantiere delle idee