moretti

Categories: Organizzazioni

moretti

User: moretti
Email: moretti55@gmail.com
Web:

Weber

Se gli uomini non tentassero continuamente l’impossibile, il possibile non verrebbe mai raggiunto. La burocrazia è tra le strutture sociali più difficili da distruggere. Ogni conoscenza concettuale della infinita realtà da parte dello spirito umano finito poggia […] sul tacito presupposto che soltanto una parte finita di essa debba formare l’oggetto della considerazione scientifica, e... Continue reading: Weber

Per genio e per caso

[…] I due scienziati sono Francis H.C. Crick e James D. Watson, che nel mitico Cavendish Laboratory dell’Università di Cambridge hanno scoperto il modello a doppia elica della struttura molecolare dell’acido desossiribonucleico, conosciuto ai più come DNA.Jerry Donohue è invece il giovane cristallografo statunitense che per un certo periodo soggiorna al Cavendish e che secondo... Continue reading: Per genio e per caso

Serendipity

Il modello della serendipity si riferisce all’esperienza, abbastanza comune, che consiste nell’osservare un dato imprevisto anomalo e strategico, che fornisce occasione allo sviluppo di una nuova teoria o all’ampliamento di una teoria già esistente.Ciascuno di tali elementi del modello può venire descritto facilmente.Prima di tutto, il dato è imprevisto. Una ricerca diretta alla verifica di... Continue reading: Serendipity

Organizzazione

Secondo il dizionario De Mauro della Lingua Italiana (Paravia) il termine ORGANIZZAZIONE ha tra i suoi significati di largo uso: 1. l’organizzare, l’organizzarsi e il loro risultato; 2. il modo in cui é organizzato un lavoro, una struttura, ecc.; 3. una qualsivoglia struttura organizzata per conseguire un fine comune; 4. l’insieme delle persone che operano... Continue reading: Organizzazione

Istruzioni per l’uso

Qualche informazione e una sola importante regola.1. Nella parte destra del blog, ci sono le informazioni cosiddette di servizio (orari delle lezioni e di ricevimento, date esami, programmi, libri di testo, ecc.), l’elenco dei post pubblicati, l’archivio, alcuni link.2. La parte sinistra è quella dedicata alle interazioni e ai dibattiti. 2.1. Dopo ogni lezione sarà... Continue reading: Istruzioni per l’uso

Perché questo blog

E’ di qualche settimana la notizia di una ricerca condotta all’Università della Tecnologia di Sidney dalla quale risulterebbe che l’utilizzo dei blog aiuta gli studenti a pensare e a scrivere con maggiore senso critico e che attraverso i blog anche gli studenti più ritrosi riescono a manifestare le proprie convinzioni, ad esprimersi e a partecipare... Continue reading: Perché questo blog

Indice lezioni III° Anno (II° Modulo 3 CFU)

Lezione 1111.1. Il futuro del sensemaking Lezione 1010.1. Processi di sensemaking guidati dall’azione Lezione 99.1. Processi di sensemaking guidati dalle credenze Lezione 88.1. La sostanza del sensemaking Lezione 77.1. Occasioni di sensemaking Lezione 66.2. Risorse importanti per il sensemaking organizzativo6.1. L ‘organizzazione in una prospettiva di sensemaking Lezione 55.2. Guidato dalla plausibilità più che dall’accuratezza5.1.... Continue reading: Indice lezioni III° Anno (II° Modulo 3 CFU)

Indice Lezioni III° Anno (I° Modulo 3 CFU)

Lezione 1111.2. Discussione e valutazione dei contributi degli studenti11.1. Processi cognitivi e analisi organizzativa Lezione 1010.1. L’apprendimento organizzativo Lezione 99.2. Il concetto di script9.1. Il concetto di cultura organizzativa Lezione 88.3. Selezione, isomorfismo e pluralità delle specie8.2. Onere della novità e impriting8.1. Ecologia delle popolazioni organizzative Lezione 77.1. L’economia dei costi di transazione Lezione 66.4.... Continue reading: Indice Lezioni III° Anno (I° Modulo 3 CFU)

Indice Lezioni II° Anno (3 CFU)

Lezione 1111.1. Concetto di Serendipity e sue caratteristiche Lezione 1010.4. Weick10.3. Kunda10.2. Martin10.1. Schein Lezione 99.2. Hannan e Freeman9.1. Stinchombe Lezione 88.2. Ouchi8.1 Williamson Lezione 77.4. Miles e Snow7.3. Piore, Sabel e Zeitlin7.2. Touraine7.1. Taylor Lezione 66.3. Powell e Di Maggio6.2. Meyer e Rowan6.1. Selznick Lezione 55.2. Merton5.1. Parsons Lezione 44.3. Crozier4.2. Simon4.1. Barnard Lezione... Continue reading: Indice Lezioni II° Anno (3 CFU)

Programma

Programma II° Anno 3 CFU Il corso si propone di offrire agli studenti, attraverso lo studio degli autori più significativi e l’approfondimento delle relazioni tra loro esistenti, l’insieme di elementi e di strumenti concettuali ed analitici necessari per ripercorrere le tappe più importanti della storia del pensiero organizzativo.Particolare rilevanza sarà data, nella seconda parte del... Continue reading: Programma

L’amore addosso

Sfondo bianco. Linee nere e rosse che si cercano. Si intrecciano. Si fuggono. Dama di cuori. L’amore addosso. Pensieri che sanno di tempesta. Occhi che dicono di malinconia. Fuori solamente pioggia. Mentre il racconto va. Nel’aria odore di sogno. Domani poi chissà.

Grazie Miozzi

Roberto Miozzi è il padre di Luca, uno dei tre ragazzi morti (gli altri 2 erano David Donzel e Michael Val) una settimana fa sull’autostrada A 26, svincolo di Genova Voltri, in seguito all’impatto con un tir guidato dal senegalese Bamba Kebe Mamadou. Grazie a lui e ai genitori degli altri 2 ragazzi per essere... Continue reading: Grazie Miozzi

Piazza Plebiscito

L’iniziativa è di quelle sicuramente encomiabili: sensibilizzare i cittadini sulla difesa del patrimonio boschivo. Come è scritto sul pieghevole curato dalla Provincia di Napoli, e distribuito a piene mani ieri sera a Piazza Plebiscito, “se ci sediamo su una sedia, per scrivere qualcosa su un foglio, stiamo usando due oggetti fatti grazie al legno”. E... Continue reading: Piazza Plebiscito

Mammiferi, anzi virus

Ricordate? Siamo nel primo episodio della trilogia di Matrix. Morpheus è stato fatto prigioniero. E Smith gli dice della sua teoria secondo la quale gli uomini non sono mammiferi ma virus, perché quando arrivano in un posto distruggono tutte le risorse esistenti per poi spostarsi da un’altra parte e ricominciare da capo. Chi per almeno... Continue reading: Mammiferi, anzi virus

La politica e il divano, again

Innanzitutto grazie a Teresa e a Indicopleustes che hanno deciso di interagire. E poi la mia opinione come avevo promesso. Per me la politica è fatta prima di tutto di scelte consapevoli e di voglia di partecipare. Non amo essere suddito. Non mi piace essere omologato. Preferisco dare valore a creatività e differenze. Alla gerarchia... Continue reading: La politica e il divano, again

La olitica eil divano, again

Innanzitutto grazie a Teresa e a Indicopleustes che hanno deciso di interagire. E poi la mia opinione come avevo promesso. Per me la politica è fatta prima di tutto di scelte consapevoli e di voglia di partecipare. Non amo essere suddito. Non mi piace essere omologato. Preferisco dare valore a creatività e differenze. Alla gerarchia... Continue reading: La olitica eil divano, again

La politica e il divano

Siamo certi di non avere scampo ? Di doverci rassegnare all’idea che il luogo della politica più amato dagli italiani sia il divano? Che non c’è partecipazione senza telecomando ? Che in quanto a contenuti basta e avanza il verbo irradiato via etere dai leaders? E se invece valesse ancora la pena provare a ricostruire... Continue reading: La politica e il divano

Campi Flegrei

Ore 10.45. Un sabato qualunque. Un sabato napoletano. Stazione di Campi Flegrei. Un solo sportello aperto. La “biglietteria” automatica rotta. 8 persone in fila. La maggior parte deve fare biglietti per i giorni successivi. Cerca, giustamente, le combinazioni di viaggio più comode e convenienti. I minuti passano. E il nostro treno parte alle 11.00. Cominciamo... Continue reading: Campi Flegrei

La retorica. E le opportunità

In maniera estremamente lucida e documentata, De Biase racconta in questo suo testo gli anni della follia e della depressione dell’economia digitale. Le speranze e le illusioni che hanno alimentato. Senza rinunciare a indicare i percorsi che possono aiutare a riprendere il filo dell’innovazione e dello sviluppo. Il leit motiv che attraversa il libro è,... Continue reading: La retorica. E le opportunità

Conversare, voce del verbo apprendere

Noi Leggiamo. Riflettiamo. Scriviamo. Condividiamo. Impariamo. Questo il messaggio nella bottiglia di Learning 2.0: A Colorado Conversation, l’iniziativa che si terrà sabato 23 febbraio 2008, dalle 9.00 am fino alle 3:00 pm (ora locale) alla Arapahoe High School di Centennial, Colorado, Stati Uniti d’America. Perché ve la segnaliamo con tanto anticipo? Innanzitutto per darvi più... Continue reading: Conversare, voce del verbo apprendere

Tanta musica e non solo scuola

E’ decisamente tempo di vacanze e per l’ultimo numero di scuola medium prima della pausa estiva non potevamo che scegliere Nonsoloscuola. Cliccando su stazioni radio avrete ad esempio la possibilità di scegliere la vostra frequenza preferita ed ascoltare musica di ogni tipo. Noi ci abbiamo provato e una benevola dea bendata ci ha donato in... Continue reading: Tanta musica e non solo scuola

Leggere senza rete

Ricordate? Siamo stati tra i primi a parlarvi di e-book, a preannunciarvi gli sconvolgimenti in atto nel mai abbastanza amato mondo dei libri, ad organizzare apposta per voi “book or e-book”, il primo sondaggio online sul futuro del libro digitale (al quale fate ancora in tempo a partecipare su AustroeAquilone. Ebbene ci siamo (quasi)! In... Continue reading: Leggere senza rete

L’Iriscane? Uno scacciapaure

E allora leggete qua: “l’iriscane ha per testa il pescespada e sulla coda un fiore di iris. E’ grigio con delle macchie viola. Per naso ha una spada tagliente e sotto la coda un serbatoio pieno di odori puzzolenti. Quando si trova davanti ai nemici parte in volo sprigionando attorno la puzza, facendoli svenire. Svelto... Continue reading: L’Iriscane? Uno scacciapaure

Ambara-bà o Kaneemu-Kannabiri?

“Tutte le cose che oggi sono ritenute antichissime, furono nuove”. E’ farina del sacco di Publio Cornelio Tacito, che i curatori di EsteNet Scuola, il Polo Telematico Scolastico di Ferrara, hanno pensato bene di usare come incipit per l’illustrazione del loro progetto. Gli obiettivi? “Educare gli studenti alla multimedialità e alla comunicazione attraverso un uso... Continue reading: Ambara-bà o Kaneemu-Kannabiri?

La fantasia cerca casa nel cyber-villaggio

“Dov’è finita la fantasia? Si è estinta? E, soprattutto, dove si è rifugiato uno dei principali esperti del “settore”, il “bambino fantastico”? ” Inizia così, il “manifesto” della XIII edizione degli Incontri di Castiglioncello, promossi dal Coordinamento Genitori Democratici e dal Comune di Rosignano Marittimo (LI) in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dei processi... Continue reading: La fantasia cerca casa nel cyber-villaggio

Eurolandia non ha segreti anche per i più giocherelloni

Volete fare un colpo grosso all’Eurobanca? Partecipare ad una rapina nell’Eurodeposito? Essere arruolati in una banda di furbissimi ladri che sta per introdursi nell’edificio per fare piazza pulita? Niente di più facile. Basta collegarsi con Eurolandia e cliccare sulla pagina dei giochi. Se invece preferite avere un’esperienza meno “trasgressiva” potete sempre passare all’Euromarket, dove potrete... Continue reading: Eurolandia non ha segreti anche per i più giocherelloni

Concorsi a premi, i siti per chi ama la competizione

Che ne direste di cominciare l’anno con “un tuffo nel passato”? Certo, dovrete accontentarvi. Quelli che Raffaele Cascone ci regalava nel corso di “Per voi giovani”, “mitica” trasmissione radiofonica, mentre le note di “Hotel California” degli Eagles, o di “Child in time” dei Deep Purple riempivano, rigorosamente analogiche, le nostre stanze di vita quotidiana, non... Continue reading: Concorsi a premi, i siti per chi ama la competizione

I siti dei ragazzi nella web parade

“E’ molto bello giocare con il castello… ma secondo te perché l’hanno fatto”? Alessandra frequenta la 2° A della scuola elementare Gianni Rodari di Udine e il suo “grande” interrogativo l’abbiamo scovato tra le risposte al net-poll pubblicate su Il Formicaio, il giornale ipermediale della scuola. A coordinare il lavoro d’inchiesta, veramente ben fatto, sono... Continue reading: I siti dei ragazzi nella web parade

Quindici, i nonni regalano il computer agli scolari

Come sono le case che Biancaneve, Cenerentola e Hansel e Gretel offrono a Oliver? E che fa Curupira, questo essere a metà tra un diavoletto e un indio tapuio, con i calcagni in avanti e le dita all’indietro, quando sta per arrivare una tempesta? Per saperlo basta navigare tra le tante proposte www.bdp.it/~miee0001/index.html, www.retesir.net/progelemi7, www.falco.mi.it/setting... Continue reading: Quindici, i nonni regalano il computer agli scolari

In classe informatica sul pentagramma

Quanti di voi pensano davvero che il mondo sia una “incarnazione della musica”? A quanti piacerebbe che fosse così? E quanti si “accontentano” più modestamente di ritenere che “la musica raggiunge il massimo punteggio nella graduatoria dei linguaggi dell’arte” ? Non temete. Le domande “difficili” si fermano qui. Non sono un preludio. Non esigono risposte.... Continue reading: In classe informatica sul pentagramma

Per il futuro, siate tecnici

In che misura si sta diffondendo nel nostro Paese un nuovo modo di pensare e di fare formazione universitaria? E in che modo Internet contribuisce a creare nuovi rapporti tra università e imprese? Lo abbiamo chiesto a Marco Mezzalama, Vice Rettore e Presidente del Centro Servizi Informatici e Telematici del Politecnico di Torino “Le tecnologie... Continue reading: Per il futuro, siate tecnici

Quadrare il cerchio | Ralf Dahrendorf

La disuguaglianza sistematica, diversamente dalla diseguaglianza comparativamente accidentale all’interno del medesimo universo di opportunità, è incompatibile con gli assunti civili del primo mondo. Il compito che incombe sul primo mondo è quello di far quadrare il cerchio tra creazione di ricchezza, coesione sociale e libertà politica. Nei paesi Ocse benessere economico, sociale e politico sono... Continue reading: Quadrare il cerchio | Ralf Dahrendorf

Le vie della rete

“Or che bravo sono stato, posso fare anche il bucato?” Ricordate? Erano ancora gli anni di “Carosello”, e uno strano omino tuttofare faceva irruzione nelle case di milioni di italiani di ogni età, sesso e ceto sociale. Arrivano i robot Per molte famiglie fu probabilmente quello il primo approccio con il robot, ma di lì... Continue reading: Le vie della rete

Immagino, dunque posso

Questa intervista a Stefano Benni, poeta e scrittore dell’immaginazione è stata realizzata nel 1998 e pubblicata nello stesso anno su Austro e Aquilone, rivista nata da un’idea di Luca De Biase, che ne era anche il direttore, di Rosario Strazzullo e mia.AustroeAquilone, nella sua versione cartacea, è durata purtroppo poco più di 2 anni, e... Continue reading: Immagino, dunque posso

Delle Connessioni

Devo confessare che i miei amici più cari mi hanno insistentemente consigliato di starmene zitto questa sera. Non essendo un filosofo, ed essendo l’oggetto della discussione la presentazione del volume “Dell’Incertezza” di Salvatore Veca, sarebbe stato sicuramente saggio da parte mia seguire il loro consiglio. Tuttavia, per essere saggi bisognerebbe essere almeno un pò filosofi,... Continue reading: Delle Connessioni


Sindacato a rete

Vincenzo Moretti e Rosario Strazzullo 1. Partiamo da un dato di fatto. Negli ultimi anni il sindacato ha svolto nel nostro Paese un ruolo importante. Due esempi per tutti : l’accordo del 23 luglio, con il sistema di relazioni sindacali là definito, e l’accordo sulle pensioni. Sono stati anni in cui il sindacato, nonostante i... Continue reading: Sindacato a rete


L’identità e i valori

Ettore Combattente, Luca De Biase, Biagio Giovanni, Vincenzo Moretti, Rosario Strazzullo, Riccardo Terzi 1. Il centro sinistra e la questione italiana 1.1. L’attenzione del mondo politico italiano è da tempo concentrata sulle prossime elezioni. Si discute di regole per assicurare ai contendenti uguali opportunità, di garanzie per coloro che usciranno sconfitti dalle urne, di tempi... Continue reading: L’identità e i valori


Come formare finalmente quella vera classe dirigente che non c’è

Datemi un leader, conquisterò il centro, solleverò l’Italia: è il messaggio dominante di questa stagione politica, l’ antidoto che partiti e coalizioni propongono a piene mani per curare i mali che affliggono l’economia e la società italiana. C’è chi non fa fatica a sostenere che i destini della Nazione dipendono da questi eroi più o... Continue reading: Come formare finalmente quella vera classe dirigente che non c’è