I menù degli istituti alberghieri? Per la rete top secret

“Far aprire le vongole, dopo averle ben lavate, in una pentola coperta con uno spicchio d’aglio, un filo d’olio e un pizzico di pepe. Sgusciarle e tenerle da parte in una scodella coperte dal proprio liquido di cottura filtrato”.
Sì, avete letto bene. E’ la ricetta degli spaghetti a vongole in bianco per la vigilia di Natale che potete consultare, insieme a quelle del capitone alla scapece, dell’insalata di rinforzo, dei roccocò, dei susamielli e a tante altre su Italmensa. Che qui a scuola medium abbiamo pensato di proporvi per questa settimana in cui in molti, professori, bidelli, presidi, studenti o curiosi che siate, sarete impegnati a districarvi tra pentole e fornelli.
Come motivazione non basta? Abbiamo bisogno di qualche ulteriore alibi? Eccone 2 belli e pronti:
“Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene” (Virginia Woolf); “L’unico tipo di immortalità a cui aspiro sta nell’inventare una nuova salsa” (Oscar Wilde).
Ritorniamo al dunque. Il motore di ricerca Virgilio segnala tra gli altri i siti Mangiare Bene dove potete trovare “dolci, dolcetti e pasticcini per decorare l’albero, menu per tutte le feste e per tutti i gusti. Ricette di Natale anche per i vegetariani e ricette raffinate di grandi chef”; Buon appetito dove troverete tra le altre la ricetta del vero panettone milanese; Il pranzo di Ceppo, con le ricette classiche della cucina toscana; l’Europa in tavola, dove potrete sperimentare il baccalà alla portoghese; il pranzo di Natale in America.
Assolutamente da non perdere sono poi i siti del Gambero Rosso, di Cucchiaio d’Argento, di La Cucina Italiana, di CookerNet.
E se nel corso del vostro tour virtuale vi viene voglia di “uno strumento pratico e facile per saziare ogni curiosità sul Vino Italiano, per entrare in un mondo fatto di cose buone; un sito dedicato agli addetti ai lavori, ai curiosi ed ai buongustai” con link, notizie, mappe enologiche per regione, indici delle migliore enoteche, forum, motori di ricerca e tanto altro ancora, cliccate su Grandi Vini d’Italia.
Per finire, una sottolineatura con la matita rossa per le scuole professionali turistico alberghiere. Avremmo voluto partire da lì. Dai menù e percorsi eno-gastronomici che nascono nelle nostre scuole. Non siamo riusciti a trovare un solo sito degno di tal nome. Saremo ovviamente lieti di esseri smentiti. Ma per intanto non riusciamo a liberarci dal fastidioso sospetto che quelli che saranno i cuochi, i sommelier, gli operatori turistici del futuro oggi continuino ad essere trattati come studenti di serie B. Buon Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *