moretti

moretti

User: moretti
Email: moretti55@gmail.com
Web:

XFormare

Sapete che il Ministero del Lavoro e l’ISFOL hanno promosso un progetto di e.learning pubblico e gratuito? Che finalmente anche il nostro Paese si sta dotando di un sistema nazionale di formazione via web che copre una vasta gamma di argomenti e si rivolge a tutti coloro che intendono migliorare le proprie conoscenze e competenze?... Continue reading: XFormare

Per genio e per plagio

Friedrich August Kekulé von Stradonitz (1829 – 1896) è stato un personaggio singolare da molti punti di vista. Si iscrive all’Università come aspirante architetto e la lascia come chimico. Passa alla storia per la sua definizione della struttura esagonale del benzene, per la scoperta delle catene e dei cicli di carbonio formati da atomi di... Continue reading: Per genio e per plagio

Cammin Leggendo

Diciamo la verità. Siamo stati in tanti a pensarlo. Che l’idea di pubblicare in CD ROM la Divina Commedia recitata da Roberto Benigni e di distribuirla nelle scuole medie superiori è una buona idea. Che ci auguriamo di vedere realizzata al più presto. E che soprattutto ci auguriamo diventi il pretesto, l’occasione, per allargare ulteriormente... Continue reading: Cammin Leggendo

Edgar H. Schein

Per Schein studiare un’organizzazione vuol dire studiare la sua cultura, data dall’insieme di assunti che essa inventa, scopre, sviluppa, nel corso della propria storia, per rispondere ai bisogni di adattamento esterno e di integrazione interna. Perché ci sia una cultura organizzativa è perciò indispensabile che ci sia un gruppo che sta insieme da tempo, ha... Continue reading: Edgar H. Schein

La posta è alta: usare in alcuni casi le macchine al posto degli uomini

Si può raccontare di Intelligenza Artificiale in molti modi. Si può cominciare dal cinema. Da film famosi come A.I.. Io Robot. Minority Report. Da film culto come 2001 Odissea nello Spazio. Blade Runner. Matrix. Si può cominciare dalla letteratura. Da Isaac Asimov. Fredric Brown. Philip K. Dick. Dean R. Koontz. Dan Simmons. Si può cominciare... Continue reading: La posta è alta: usare in alcuni casi le macchine al posto degli uomini

Ritratto di Robert K. Merton

Sfacciata impudenza, sfrontatezza, faccia tosta. Questi alcuni significati di chutzpah, parola yiddish definita come “quella particolare qualità racchiusa in un uomo che, avendo ucciso sua madre e suo padre, si appella alla clemenza della corte perché è orfano”. Chutzpah fa parte della classe dei prestiti linguistici, parole che per varie ragioni vengono adottate in diverse... Continue reading: Ritratto di Robert K. Merton

Il computer di Irene

Irene ha quasi tre anni. Qualche giorno fa Massimo, il suo papà, le ha chiesto se aveva voglia di scrivere la letterina a Babbo Natale. L’idea le è piaciuta tanto. Il suo sì è stato di quelli colmi d’entusiasmo. Cosa è accaduto? Che Massimo è andato in cerca di carta e penna, che quando li... Continue reading: Il computer di Irene

Si può insegnare architettura?

L’appuntamento è per Venerdì 14 dicembre, Università degli studi di Napoli Federico II, Facoltà di Architettura, Dipartimento di Progettazione urbana e di Urbanistica. È L’occasione è il Seminario sulle sperimentazioni didattiche tenute nell’ambito dei corsi di laurea in Architettura da “giovani” docenti a contratto del settore disciplinare composizione architettonica e urbana. Un’iniziativa davvero particolare, della... Continue reading: Si può insegnare architettura?

Della biblioteca

Da queste premesse incontrovertibili dedusse che la Biblioteca è totale, e che i suoi scaffali registrano tutte le possibili combinazioni dei venticinque simboli ortografici (numero, anche se vastissimo, non infinito) cioè tutto ciò ch’è dato di esprimere, in tutte le lingue. Tutto: la storia minuziosa dell’avvenire, le autobiografie degli arcangeli, il catalogo fedele della Biblioteca,... Continue reading: Della biblioteca

Le funzioni del dirigente

L’efficacia di un’organizzazione è data dalla sua capacità di raggiungere gli obiettivi prefissi, l’efficienza dalla sua capacità di soddisfare le esigenze espresse da ciascun componente in quanto parte del sistema cooperativo. L’autorità del dirigente, o del manager, non può che essere a propria volta formale, legittima, discreta, forte solo in quanto capace di attivare processi... Continue reading: Le funzioni del dirigente

Buon compleanno, Dottor Živago

Numerose le iniziative della Feltrinelli per festeggiare i 50 del Dottor Živago, a partire da quelle più “naturali”, come la pubblicazione di una nuova edizione del celeberrimo romanzo (2 milioni di copie vendute nel nostro Paese), con una nuova traduzione dall’originale basata sull’edizione delle opere complete del 2004 curata da Evgenij Pasternak e l’ormai immancabile... Continue reading: Buon compleanno, Dottor Živago

A scuola di sicurezza

Liguria, 13 scuole monitorate: 7 sono state giudicate appena sufficienti in termini di sicurezza, cinque discrete e una buona; le scuole liguri possono contare su 1,6 milioni di euro messi a disposizione nel 2007 dallo Stato per la sicurezza antisismica (SA 2007) e su un fondo triennale (2007-2009) di 16,5 milioni di euro cofinanziati da... Continue reading: A scuola di sicurezza

La storia siamo noi

La città è Reggio Emilia. L’istituto il Liceo Linguistico Matilde di Canossa. La classe la 5°A. La prof. è Lorena Mussini. Loro sono Sara Pensieri, Giulia Grasselli e Marika Benevelli. Hanno circa 18 anni. Hanno lavorato ad un percorso di ricerca sulle donne reggiane. Sul loro ruolo nella Resistenza. La ricerca è stata l’occasione per... Continue reading: La storia siamo noi

Word games

State pensando di fare uno stage? È sicuramente una buona idea. A patto naturalmente di farlo in una organizzazione (azienda, associazione, istituzione, ecc.) davvero interessata a valorizzare le vostre conoscenze e competenze, tacite ed esplicite. Ma non è di questo che intendiamo parlarvi. Ma della possibilità di giocare con le parole. Con la loro origine... Continue reading: Word games

Youschool.it

E’ nata a Napoli la “tube school” fatta dai ragazzi Vero. Oggi più che mai. Napule è mille culure. Come cantava Pino Daniele nel suo mitico album d’esordio (l’anno era il 1977, l’album era Terra mia, “Napule è” era il pezzo d’apertura). Napoli è i colori di una speranza che troppo spesso sembra destinata a... Continue reading: Youschool.it

Non tutto è oro su internet

Nessuno è perfetto. Neanche internet e le nuove tecnologie dell’informazione (Nti). Non tanto perché sono ancora in troppi ad associare la credibilità di un sito al suo aspetto. E tanto meno perché le conoscenze tecnologiche possono avere influenze malefiche come quelle dell’anello reso celebre da Tolkien. Ma perché nelle società moderne, più sagge e più... Continue reading: Non tutto è oro su internet

La fabbrica dell’impossibile

179 scienziati che vi lavorano attivamente. 12 aree di ricerca attive, dai robot umano interattivi alle nanoscienze (studio di “oggetti” di dimensioni inferiori alla molecola che non seguono le leggi di Newton ma quelle della fisica quantistica). Fino all’infinito e oltre. Di cosa stiamo parlando? Del Frontier Research System, una sorta di avamposto estremo dei... Continue reading: La fabbrica dell’impossibile

eLearning Lisboa 2007

Ancora l’e-learning sotto le luci della ribalta. L’appuntamento è questa volta per il 15 e 16 ottobre 2007 al Centro Congressi di Lisbona. L’evento è “eLearning Lisboa 2007: Delivering on the Lisbon Agenda”. Ha lo scopo di valorizzare le buone pratiche realizzate e di promuovere e sostenere ulteriori sperimentazioni e innovazioni a livello internazionale. È... Continue reading: eLearning Lisboa 2007

Il gruppo che porta i robot nelle scuole

Loro non farebbero certo come Theodore Schick. Capo del dipartimento di filosofia del Muhlenberg College, Pennsylvania, USA. Che immaginava un futuro minacciato da un uso improprio delle nuove tecnologie digitali. Che temeva potessero avere gli stessi effetti malefici degli anelli resi celebri da Tolkien. Che proponeva perciò di “gettare nel fuoco queste conoscenze tecnologiche, proprio... Continue reading: Il gruppo che porta i robot nelle scuole

Per genio e per gioco

Ogni tanto vale la pena farlo. Evitando fatti e ragionamenti. Lasciando spazio al genio. E al gioco. Il genio è naturalmente quello dei filosofi, scienziati, scrittori, pensatori citati tra qualche riga. Il gioco è quello di inseguire un filo conduttore. Per questa volta l’intelligenza, il talento, la conoscenza. È un gioco che ci piacerebbe continuare... Continue reading: Per genio e per gioco

Tecknos unopuntozero

L’appuntamento è per oggi e domani. A Sarzana. Provincia di La Spezia. L’occasione è Tecknos 1.0. Due giornate di idee, progetti, iniziative promosse dall’omonima Associazione che avranno come filo conduttore il concetto e la pratica dell’innovazione, dalla robotica alla domotica, dall’informatica a Internet. Davvero tanti gli ospiti e le occasioni per conoscere, approfondire, creare connessioni... Continue reading: Tecknos unopuntozero

Meglio diplomati che laureati?

Napoli. Fine settembre. Presentazione di un volume sull’università a La Feltrinelli Libri e Musica si Piazza Dei Martiri. A seguire il dibattito. Particolarmente acceso. Come peraltro era prevedibile. Dato il tema. Al centro  della discussione ci sono infatti i tratti salienti della condizione del nostro sistema universitario al termine del primo ciclo di applicazione della... Continue reading: Meglio diplomati che laureati?

Meglio diplomati che laureati?

ILunedì 24 settembre alla Feltrinelli Libri e Musica di Piazza dei Martiri, Napoli, è stato presentato il libro “Come ti erudisco il pupo – Rapporto sull’università italiana”, Ediesse editore. Quella che potete leggere qui di seguito è la mail inviata F. C.: […] Mi è dispiaciuto moltissimo andar via e non aver ascoltato le risposte... Continue reading: Meglio diplomati che laureati?

Collins vs Dawkins

Mettete assieme due scienziati come Francis Collins, già capo del Human Genome Project, e Richard Dawkins, famoso anche presso il grande pubblico per il suo approccio divulgativo e i suoi libri (un esempio per tutti, Il gene egoista, Mondadori). Fatto? Bene. E adesso provate a farli confrontare su un tema quanto mai difficile. Forse il... Continue reading: Collins vs Dawkins

Elementare Watson!

Niente paura. Non abbiamo deciso di abbandonare la serendipity per passare al giallo. E il Watson della nostra storia non è l’alter ego di Sherlock Holmes reso immortale dalla penna di sir Arthur Conan Doyle. È James D. Watson. Forse meno noto. Probabilmente più importante. Dato che a lui, e a Francis Crick, si deve... Continue reading: Elementare Watson!

Socializzo, dunque imparo

In una bellissima storia di Dylan Dog, il fumetto culto delle generazioni post Tex Willer, l’indagatore dell’incubo si trova alle prese con una categoria molto speciale di morti viventi. Diversamente dai loro colleghi dei film dell’orrore, canonicamente assettati di vendetta e di sangue, gli inquilini del cimitero di Lowhill, la cittadina nella quale l’autore Michele... Continue reading: Socializzo, dunque imparo

Effetti collaterali

E se lo lo sviluppo delle NTI spingesse fino al limite della rottura tanto i processi di inclusione quanto quelli di esclusione? E se, così come accade per (quasi) tutte le cose di questo mondo, anche le innovazioni tecnologiche, nonostante rivestano una rilevanza decisiva nei processi che assicurano la crescita delle nostre società, avessero degli... Continue reading: Effetti collaterali

Coinvolgo. Voce del verbo insegnare

Sophie Wolfe, chi era costei? Un’insegnante di scienze alla Abraham Lincoln High School (l’equivalente del nostro liceo) quartiere Brooklin, città di New York. Che ha avuto tra i suoi studenti 3 premi Nobel: Arthur Kornberg, biochimico, premio Nobel per la medicina nel 1959 per le sue scoperte sui meccanismi della sintesi biologica dell’acido deossiribonucleico; Paul... Continue reading: Coinvolgo. Voce del verbo insegnare

Un patto per l’università

Per una volta non abbiamo dubbi. È proprio il caso di tornare a parlarne. Di che cosa? Della lettera di inizio agosto con la quale i Ministri Fabio Mussi e Tommaso Padoa-Schioppa hanno voluto accompagnare il documento “Misure per il risanamento finanziario e l’incentivazione dell’efficacia e dell’efficienza del sistema universitario” licenziato dalla Commissione Muraro il... Continue reading: Un patto per l’università

Viva la musica

“Per me il successo non è il business o la popolarità, ma riuscire a realizzare il sogno che viaggia da anni nella propria testa, riuscire a vincere contro se stessi tirando fuori la propria grande passione. Nel mio caso è stata la musica, ma naturalmente il discorso non cambia in qualunque altro campo”. Parola di... Continue reading: Viva la musica

Zona di confine

Jean Baudrillard, parlando di Matrix, il film nel quale molti commentatori hanno voluto vedere una trasposizione del suo pensiero, ha sottolineato come in realtà, proponendo una struttura del racconto nel quale i personaggi o sono nella Matrice, cioè nella digitalizzazione delle cose, o sono radicalmente al di fuori, cioè a Zion, la città di coloro... Continue reading: Zona di confine

In e Out

Vero. Il valore delle cose dipende sempre più dalle informazioni che in esse sono contenute. Il futuro si trasforma da tempo a luogo. Il mouse è la nuova chiave a stella. Reale e virtuale sono i nuovi contesti spazio temporali nei quali vivamo tra destini ineluttabili e speranze di libero arbitrio. Ma l’intera storia dell’umanità,... Continue reading: In e Out

Cattive compagnie

La TV crea miti. Li metabolizza. Li distrugge. Occupa pagine intere di quotidiani, tabloid, settimanali. Alla televisione dedicano attenzione persone, intellettuali, personalità di ogni tipo. Nelle nostre affollate e supertecnologiche metropoli, dove si raffreddano i rapporti umani e si lasciano un sacco di persone escluse, dove i genitori sono sempre più indaffarati e stanchi per... Continue reading: Cattive compagnie

Il cameriere di Goffman

Camionisti, commessi viaggiatori e manager più e meno affermati lo hanno imparato presto, non di rado a proprie spese: non importa quanto il ristorante sia famoso, citato, “stellato”, rinomato, la regola fondamentale quando si mangia fuori di casa è tenersi buono il cameriere. Che può essere tanto cerimonioso in vostra presenza quanto “pericoloso” in cucina.... Continue reading: Il cameriere di Goffman

Consumatori vs Cittadini

Sì, essere cittadini è cosa diversa dall’essere consumatori. In quanto consumatori siamo orientati, indotti, persuasi a scartare tutto quanto non collima con i nostri gusti, non incontra le nostre preferenze, non usiamo, non incrocia le nostre abitudini, ha per noi scarso interesse. Piuttosto che identificarci nel soddisfacimento di bisogni articolati, desideriamo cose, oggetti, prodotti che... Continue reading: Consumatori vs Cittadini

Consumiamo, dunque siamo

Avete mai provato a portare il vostro orologio Swatch da un rivenditore per farlo aggiustare? Nel caso intendiate farlo, sappiate che vi sentirete rispondere, in tono molto cortese, che non è possibile farlo. Che se tenuto con cura, uno Swatch non si rompe mai. Ma che una volta rotto, se ci tenete a rimanere nel... Continue reading: Consumiamo, dunque siamo

Facimme ammuina

La famiglia, lo Stato, il partito, l’impresa, le strutture tendono a perdere consistenza, autorevolezza, capacità di dialogo, in modo particolare nei confronti delle generazioni più giovani. La stessa teoria sociale fa fatica a darsi modelli, scenari, contesti, in grado di leggere e interpretare ciò che accade. Il risultato? I nostri stati di essere, e i... Continue reading: Facimme ammuina

Coppi e Bartali

Il fatto che nella fase attuale le “fabbriche” che producono identità siano decisamente in crisi determina insomma effetti significativi sul terreno culturale, economico, politico, sociale. Sapendo chi siamo, avendo un’identità riconoscibile, abbiamo ad esempio più ragioni e motivazioni a competere, quale che sia l’esito, nell’arena democratica. La difficoltà di riconoscersi in quanto componenti di comunità... Continue reading: Coppi e Bartali

La signora in marketing

Nel corso di un seminario di aggiornamento rivolto ai responsabili del marketing di una multinazionale del settore moda, la gentile e colta signora seduta due posti più in là, verso il centro del tavolo della presidenza, ha concluso più o meno con queste parole la sua relazione: “Quando decidete di lanciare un prodotto, non dimenticate... Continue reading: La signora in marketing

Gli inquilini del cimitero di Lowhill

In una bellissima storia di Dylan Dog, il fumetto culto delle generazioni post Tex Willer, l’indagatore dell’incubo si trova alle prese con una categoria molto speciale di morti viventi. Diversamente dai loro colleghi dei film dell’orrore, canonicamente assettati di vendetta e di sangue, gli inquilini del cimitero di Lowhill, la cittadina nella quale l’autore Michele... Continue reading: Gli inquilini del cimitero di Lowhill

Time machine

Il tempo inafferrabile, che è la misura di tutte le cose, che tutto toglie e tutto dà, che non lascia alternative, non è stato e non è sempre lo stesso tempo né dal punto di vista scientifico, né da quello filosofico, né, tanto meno, da quello sociale. E ciò produce effetti e conseguenze sulle nostre... Continue reading: Time machine

Le scuole per il XXI secolo

Tre dati (il 20% degli studenti di età inferiore a 15 anni ha una capacità di leggere che raggiunge appena il livello più basso; tra gli studenti di età compresa tra 18 e 24 anni il 15% circa lascia la scuola premturamente; il 23% dei ventiduenni non ha portato a termine la propria istruzione secondaria... Continue reading: Le scuole per il XXI secolo

Who has time

Who has time? But then, if we do not ever take time, how can we ever have time? Ricordate? E’ la visionaria macchina da presa dei fratelli Wachowski a proiettarci in un mondo chiamato Matrix. In un futuro dominato dalle macchine. Reso possibile dalla finzione. Morpheus, Neo e Trinity sono al cospetto del Merovingio. L’improbabile... Continue reading: Who has time

What’s future?

Proprio nell’era digitale appare più difficile definire il luogo dove le forze in campo si confrontano, dove avviene lo scontro politico, così come è più difficile identificare chi siano i dominanti e chi i dominati, dove siano, in altre parole, i veri centri di gestione del potere. E’ in atto un processo di progressivo slittamento... Continue reading: What’s future?

Le nostre rughe ce le siamo guadagnate

La parte ricca del mondo sembra avere sempre più paura di scoprirsi vecchia, decrepita, prossima alla fine, per molti versi inutile. Nonostante l’ingegneria genetica, l’oggettivo allungamento della vita, la sconfitta di molte malattie, le nostre aspettative di futuro diminuiscono piuttosto che crescere. Ci aggrappiamo con tutte le nostre forze al presente, a ciò che dura... Continue reading: Le nostre rughe ce le siamo guadagnate

Marcello Musto: un marxiano a Berlino

Redatti tra l’autunno del 1857 e la primavera del 1858. Nel pieno della crisi economica internazionale. Con la speranza di una ripresa del movimento rivoluzionario dopo la sconfitta del 1848. Otto quaderni rimasti ignoti anche a Engels. Che costituisco la prima stesura della critica dell’economia politica, il primo lavoro preparatorio de Il capitale. Che vengono... Continue reading: Marcello Musto: un marxiano a Berlino

The universum graduate survey 2007

In un bell’articolo (Fitness Culturale) di Antonio Carlo Larizza su Nòva 24 Ora, viene citata l’edizione 2007 del rapporto The universum graduate survey. Detto che l’articolo in questione è da leggere tutto per i nostri ragionamenti segnaliamo che il 61% del totale del campione (laureati europei, risposta multipla) considera “formazione e aggiornamento gratuiti” i migliori... Continue reading: The universum graduate survey 2007

Il piacere di apprendere

I risultati di una ricerca del Centre for Educational Research and Innovation (OCSE) Fa sempre piacere cominciare la settimana con una buona notizia. Quella che ci arriva da una recente pubblicazione del Centre for Educational Research and Innovation (CERI) dell’OCSE. Che declassa a livello di leggenda metropolitana l’idea che lo sviluppo del cervello si completa... Continue reading: Il piacere di apprendere

Questioni di identità

Delusione e sfiducia sono i sentimenti predominanti, i soli capaci di accomunare donne e uomini di più generazioni. Si fa sempre più incombente il rischio di finire soffocati dall’impasto paludoso di competitività globale e disintegrazione sociale con il quale si è costretti quotidianamente a fare i conti. Mentre il caos, l’anomia, la violenza, spingono a... Continue reading: Questioni di identità

Competizione collaborativa da geni

Giugno 2007. Su Nature vengono pubblicati i risultati della ricerca condotta nell’ambito del programma ENCODE (the Encyclopedia of Dna Elements, 10 i paesi e 80 i gruppi di ricerca partecipanti) che svelano il comportamento di una prima, piccola, preziosa parte del nostro codice genetico. Il fatto è di quelli rilevanti. Ancora di più lo sono... Continue reading: Competizione collaborativa da geni

I fattori portanti

Francois Jullien (Pensare l’efficacia – Laterza 2006) ricorda a propria volta l’Ulisse dalle mille risorse, l’Ulisse abile, “astuto”, ingegnoso, polytropos” che rappresenta l’archetipo dell’uomo che utilizza una razionalità diversa e una diversa abilità: “la metis […] “il fiuto”, così come si parla di fiuto negli affari. […] La metis è […] la capacità di trarre... Continue reading: I fattori portanti

Eustazio, Ulisse e il polipo

Donatella Puliga e Claudia Piazzini (La memoria e la parola, Le Monnier) scrivono che “un antico commentatore dell’Odissea, il monaco bizantino Eustazio, paragonava Odisseo a un polipo, che per i Greci è l’animale astuto per eccellenza: possiede infatti la capacità di mimetizzarsi, assumendo il colore dell’ambiente che lo circonda e degli oggetti a cui si... Continue reading: Eustazio, Ulisse e il polipo

Statphys 23 e EP2DS-MSS

Sono circa 1200. Gli studiosi che da oggi 9 luglio e fino a venerdì 13 luglio si incontrano a Genova, in occasione di Statphys 23, la conferenza evento organizzata dall’Istituto Nazionale per la Fisica della Materia (INFM) e dall’Istituto dei Sistemi Complessi del CNR, che ogni 3 anni riunisce  i più grandi esperti di fisica... Continue reading: Statphys 23 e EP2DS-MSS

eLearning tra formale e informale

E-Learnig tra formale e informale: questa l’idea guida scelta dalla Società Italiana di e-Learning (SIe-L) per il suo IV congresso, realizzato in collaborazione con l’Università di Macerata, la Facoltà di Scienze della Formazione e patrocinato dalla CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università italiane), dal Comune di Macerata e dal Dipartimento di Scienze dell’educazione e della... Continue reading: eLearning tra formale e informale

Web, sempre web, fortissimamente web

Si fa sempre più ricca e stimolante la discussione sull’e-learning dai mille volti e sul suo futuro (da non perdere, su elearningeuropa.info, il paper n. 4 con l’anteprima del rapporto Helios 2006-2007). E se si puntasse sul Web come risorsa fondamentale intorno alla quale articolare i processi di apprendimento a distanza? Il messaggio potrebbe essere:... Continue reading: Web, sempre web, fortissimamente web

Rispetto

Citazioni e note a margine da Sennett 21. IL RISPETTO NON COSTA NIENTE? 30. lo sviluppo di un qualsiasi talento porta con sé un elemento fondamentale di ogni arte e mestiere: fare qualcosa per il solo piacere di farlo bene, ed è questo aspetto della professionalità che garantisce all’individuo un senso profondo di stima di... Continue reading: Rispetto

Daimon Mediterraneo

C’era una volta la questione meridionale. Che adesso non c’è più. Dissolta più che risolta. Lasciata cadere piuttosto che abbandonata. Le ragioni? Tante. Una classe dirigente meridionale che pensa più al proprio destino che a quello della nazione. Una classe dirigente nazionale che non ci crede, non ci pensa e se ci pensa pensa che... Continue reading: Daimon Mediterraneo

Lo spreco dei saperi

Brain drain. Cervelli che fuggono. Cervelli che a Napoli sono soliti anticipare i soldi per comprare carta e penna e a Trieste risparmiare sulle spese per raggiungere il laboratorio. E che appena mettono piede negli USA o in Giappone si ritrovano catapultati nel mondo magico della ricerca con la erre maiuscola. Dai parco giochi di... Continue reading: Lo spreco dei saperi

La mobilità delle menti fa bene al sapere, lo spreco e la dispersione no

È bene non fare confusione. Evitare di finire come Massimo Troisi che, in Ricomincio da tre, deve arrendersi al luogo comune che vuole che un napoletano non possa viaggiare ma soltanto emigrare. Cosa intendiamo dire? Che la fuga di cervelli (brain drain) è solo una parte del fenomeno dei “cervelli che si spostano”, che comprende... Continue reading: La mobilità delle menti fa bene al sapere, lo spreco e la dispersione no

Il vocabolario di Peppino

Giuseppe Di vittorio e il valore della conoscenza Tempo di esami. E di vocabolari. Che in questo periodo diventano compagni inseparabili degli studenti che studiano, hanno la testa al proprio posto, cioè sul collo, e sperano di portare a casa il diploma. Il momento insomma è di quelli giusti per parlarvi di una persona davvero... Continue reading: Il vocabolario di Peppino

Contro le frodi nella scuola

Presentato dall’Unesco il rapporto “Corrupt schools, corrupt universities: What can be done” La notizia non è di quelle che fanno stare allegri: l’illegalità nell’ambito del settore educativo è un diffuso fenomeno di portata mondiale. Ad affermarlo, sulla base di un lavoro di ricerca (durato diversi anni e condotto in oltre 60 paesi su fonti dei... Continue reading: Contro le frodi nella scuola

Il prototipo Pirelli

È bene dirlo subito: per quanto sia dura resistere, leggere il libro di Carlo Ghezzi e Marica Guiducci con l’ansia di correre all’ultimo capitolo, laddove si narra delle vicende che hanno portato Sergio Cofferati a Bologna, è un clamoroso errore. “La strada del lavoro” è infatti molto di più della testimonianza in presa diretta, della... Continue reading: Il prototipo Pirelli

Angelo della dimenticanza

Un post di Antonio Dini che rimanda ad un articolo del New York Times. La notizia che un gruppo di ricercatori made in usa ha scoperto i segreti del “deja vù”. Le ricerche che in tutto il mondo fervono per comprendere sempre di più come funziona il cervello umano. C’è n’è abbastanza per tentare di... Continue reading: Angelo della dimenticanza

Un libro per amico

Sapete cos’è e cosa fa l’Istituto per il Libro (IPL)? E’ l’istituto costituito alla fine del 2005 nell’ambito della Direzione generale per i Beni librari e gli Istituti culturali per dare maggiore rilievo al libro e alla lettura nelle politiche dell’Amministrazione pubblica. In buona sostanza, come scrivono i promotori, “l’IPL si propone di raccogliere, coordinare... Continue reading: Un libro per amico

Cultura Vs Camorra

L’attività del Consorzio Agrorinasce nei comuni a più alta densità criminale del casertano In un paese normale l’inaugurazione di una biblioteca non dovrebbe essere una notizia particolarmente rilevante. Ma come si sa l’Italia fa fatica ad essere un paese normale. E ancora di più fanno fatica ad essere normali comuni del Sud dove la morsa... Continue reading: Cultura Vs Camorra

Studiare vuol dire

“Ogni volta che l’uomo si è incontrato con l’altro, ha sempre avuto tre possibilità di scelta: fargli guerra, isolarsi dietro a un muro o stabilire un dialogo. […] L’esperienza di tanti anni trascorsi in mezzo agli altri di paesi lontani mi insegna che la benevolenza nei loro confronti è l’unico atteggiamento capace di far vibrare... Continue reading: Studiare vuol dire

Il vino dei mietitori

Franco Araniti, poeta che scrive nel dialetto dei “quadarari”, gli stagnini di Dipignano, nelle serre cosentine calabresi; Emilio Argiroffi, medico, poeta, pittore, sindaco di Taurianova, Senatore della Repubblica; Giuseppe Coniglio, poeta dialettale, bracciante agricolo, mastro costruttore di muri a secco; e poi ancora Adele Pantuso di Verzino, insegnante, Bruno Pierozzi, pittore, Oreste Lupi, capitano nei... Continue reading: Il vino dei mietitori

Per non dimenticare

Un progetto del Liceo Porporato di Pinerolo e dell’Istituto Tecnico Industriale Majorana di Grugliasco Trudi Berger ha scritto (Ho sognato la cioccolata per anni, Piemme, 2006) che c’è un dolore che non ti abbandona, che è quasi impossibile da comunicare, che ci sono ricordi di cui non ci si può liberare, che si portano incisi... Continue reading: Per non dimenticare

Per non dimenticare

Trudi Berger ha scritto (Ho sognato la cioccolata per anni, Piemme, 2006) che c’è un dolore che non ti abbandona, che è quasi impossibile da comunicare, che ci sono ricordi di cui non ci si può liberare, che si portano incisi sulla propria pelle. Parole straordinarie, che per molte ragioni sono le parole giuste per... Continue reading: Per non dimenticare

Di mamme ce n’è una sola

Anno di grazia 1993. Dicembre. Ferdinando ha 4 anni. Si inginocchia davanti al presepe, congiunge le manine e comincia a pregare: Madonnina mia, tu sei la mamma di tutte le mamme, tu sei la mamma di Gesù, ti prego falla morire. Mia madre è una strega. Anno di grazia 2007. Maggio. Nel giorno della festa... Continue reading: Di mamme ce n’è una sola

Progetto Campus

Avete 21-22 anni e un’ottima conoscenza della lingua inglese? Vi manca un solo esame o la sola tesi per la laurea di I livello di Economia ed Ingegneria Gestionale, Informatica, TLC? Avete conseguito una media compresa tra 28 – 30/30esimi? Avete voglia di integrare la vostra formazione universitaria con importanti esperienze aziendali? Allora avete le... Continue reading: Progetto Campus

eLearning e Pubblica Amministrazione

Sapete cos’è e cosa fa il CNIPA? È il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione che opera presso la Presidenza del Consiglio per l’attuazione delle politiche del Ministro per le riforme e le innovazioni nella PA e “ha l’obiettivo primario di dare supporto alla pubblica amministrazione nell’utilizzo efficace dell’informatica per migliorare la qualità dei... Continue reading: eLearning e Pubblica Amministrazione

Raccontaci il tuo PON

L’oggetto del concorso? Creare un video per valorizzare e diffondere i percorsi scolastici di ricerca educativa ideati e realizzati nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “La Scuola per lo Sviluppo” 2000/2006. I promotori? Il Ministero della Pubblica Istruzione, Dipartimento per l’Istruzione, Direzione Generale per gli Affari internazionali dell’Istruzione scolastica – Ufficio V. Perché proprio un video?... Continue reading: Raccontaci il tuo PON

Genio e caso: i motori del sapere

Ricomincio da tre Piero Carninci, Antonio Esposito, Andrea Lagomarsini: chi sono costoro? Se avete letto le loro storie su queste pagine nei mesi scorsi lo sapete già. Perché dunque torniamo a parlarne? Perché questo mese proviamo a tornare alla fonte. Al concetto di Serendipity. Alla possibilità che l’osservazione di un dato imprevisto, anomalo e strategico... Continue reading: Genio e caso: i motori del sapere

Dschola TV

La sfida è quella che da tempo vede impegnata la parte più avanzata della scuola: diffondere e stimolare un uso attivo e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione e di informazione digitali. Il protagonista è questa volta Dschola, il portale delle scuole piemontesi da tempo impegnato nella promozione dell’uso delle nuove tecnologie dell’informazione nella Didattica,... Continue reading: Dschola TV

Tutta colpa dei ragazzi?

Gestione della disciplina e rapporti scuola studenti genitori al centro del dibattito europeo Il quesito l’abbiamo scovato sul sito di Eurydice Italia, la rete di informazione sull’istruzione in Europa, ed è stato formulato dall”unità slovena: “Come ci si pone in Europa rispetto alla possibilità di espellere un alunno da scuola? Se questa misura disciplinare è... Continue reading: Tutta colpa dei ragazzi?

Istruzione e formazione in Europa

Un quadro coerente di indicatori e parametri di riferimento per monitorare i progressi nella realizzazione degli obiettivi di Lisbona in materia di istruzione e formazione. Migliorare l’equità nell’istruzione e formazione; Promuovere l’efficienza nell’istruzione e formazione; Fare dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita una realtà; Competenze chiave tra i giovani; Modernizzare l’istruzione scolastica; Modernizzare l’istruzione e... Continue reading: Istruzione e formazione in Europa

Alla ricerca dell’immortalità

Un ciclo di incontri promosso dall’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica Diciamoci la verità. Mentre state rispondendo alle ultime mail e vi state concedendo una rapida escursione tra i vostri siti preferiti prima di concentrarvi sulle valigie e il viaggio qui a viva la scuola medium vi sareste aspettati di trovare al massimo ricette di pizze... Continue reading: Alla ricerca dell’immortalità

Blended Learning

Dedicato a tutti quelli che di blended learning hanno sentito parlare ma non hanno trovato ancora il modo di approfondire la questione. A tutti quelli che questo metodo lo conoscono bene ma ogni occasione è buona per saperne di più. A tutti quelli che non sanno cos’è ma non è detto che non possano o... Continue reading: Blended Learning

Scopri il JRC

Sapete perché il 25 marzo 2007 è un giorno importante? Perchè ricorre il 50esimo anniversario della firma in Campidoglio dei Trattati di Roma che sanciscono la nascita del Mercato Europeo Comune e avviano la costruzione dell’Europa Unita. Ancora: sapete cos’è il Joint Research Centre (JRC)? È il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea, ha... Continue reading: Scopri il JRC

Formarsi è giusto

Formarsi è giusto. Perché in un mondo che cambia a un ritmo sempre più incessante chi sa, e sa fare, ha più possibilità di non ritrovarsi estraniato, emarginato, escluso, dai processi produttivi, sociali, culturali. Perché in una società che, con strabica, talvolta insopportabile, autoreferenzialità, ama definirsi della conoscenza, l’importanza dell’apprendimento per tutto l’arco della vita... Continue reading: Formarsi è giusto

In difesa della parola

S come Significato Le parole sono importanti. Riconoscere la loro importanza vuol dire in molti modi riconoscere l’importanza del rapporto che esse hanno con i significati e gli ambiti specifici ai quali si riferiscono. Ludwig Wittgenstein, nelle prime pagine delle sue Ricerche Filosofiche, scrive che “le parole del linguaggio denominano oggetti, le proposizioni sono connessioni... Continue reading: In difesa della parola

Le regole sul banco

“Denunciare un sopruso non significa fare la spia ma tutelare i diritti dei più deboli; l’omertà è un disvalore senza se e senza ma: è cominciato da qui il percorso che ci ha portato a bandire nel regolamento di istituto l’omertà come disvalore. Rendere partecipi i ragazzi non è stato facile. Alla loro i legami... Continue reading: Le regole sul banco

Cittadini per la Costituzione

Potremmo iniziare ricordando che noi di viva la scuola medium è da tempo che insistiamo sulla questione. Che ribadiamo la necessità di non confinare il fenomeno violenza nella scuola, il bullismo, nell’ambito della devianza. Che ribadiamo l’importanza dell’educazione alla cittadinanza. Che insistiamo sul ruolo che le scuole di ogni ordine e grado, a partire dalle... Continue reading: Cittadini per la Costituzione

L’università ci piace open

Si chiama OpenCorseware Consortium l’iniziativa che sta riscontrando uno straordinario successo (il sito registra ogni giorno più di un milione di visite) promossa dall’ormai mitico Massachusetts Institute of Technology (M.I.T.) e sostenuta finanziariamente da “William and Flora Hewlett Foundation”, “Andrew W. Mellon Foundation” e M.I.T. Nel solco di una concezione che ritiene che il sapere... Continue reading: L’università ci piace open

L’università ci piace open

Si chiama OpenCorseware Consortium l’iniziativa che sta riscontrando uno straordinario successo (il sito registra ogni giorno più di un milione di visite) promossa dall’ormai mitico Massachusetts Institute of Technology (M.I.T.) e sostenuta finanziariamente da “William and Flora Hewlett Foundation”, “Andrew W. Mellon Foundation” e M.I.T. Nel solco di una concezione che ritiene che il sapere... Continue reading: L’università ci piace open

A Scampia c’è posto per te

E se questa settimana vi raccontassimo una storia di straordinaria periferia? Di quelle che hanno per protagonisti persone “normali”? Quelle che amano fare le cose per bene perché è così che si fa? Che conoscono il valore della pazienza e del lavoro? Che inventano progetti, curano relazioni, costruiscono opportunità? Il progetto si chiama Scuole Aperte.... Continue reading: A Scampia c’è posto per te

Voglio una vita contaminata

“Era il 1994 quando al CNR di Napoli mi proposero di lavorare per un anno in Giappone. Confesso che sulle prime mi spaventai. Assai poco convinto, chiesi di limitare il viaggio a 6 mesi. Mi dissero di sì. Alla ETL di Tsukuba sono rimasto 5 anni, per 2 anni ho insegnato alla Technical University di... Continue reading: Voglio una vita contaminata

No copyright, please

Una petizione promossa da ANITEL, Educazione&scuola, TerritorioScuola, Scuolaidea.it, Didaweb, Nonsoloscuola, vbscuola.it È iniziata il 28 gennaio u.s. la raccolta di firme per chiedere “al Ministero della Giustizia, al Ministero della Pubblica Istruzione, al Ministero dei Beni Culturali che la Scuola, nell’ambito della propria e specifica funzione educativa, formativa e didattica, sia esentata dal COPYRIGHT in... Continue reading: No copyright, please

Online Connectivism Conference

Come cambia l’apprendimento al tempo di internet Ha preso il via venerdì 2 febbraio e si concluderà venerdì 9 la conferenza online sul connettivismo organizzata da George Siemens, direttore associato del Learning Technologies Centre dell’Università di Manitoba, in Canada. Oltre 1000 gli utenti registrati provenienti da più di 40 paesi per un evento destinato a... Continue reading: Online Connectivism Conference