Storie

La pasta al forno di Nunzia

L’ultima volta era stato nel 1968, sì, proprio lui, l’anno cominciato con la primavera di Praga, quello del maggio francese, l’anno dell’arresto di Jimi Hendrix a Stoccolma, quello dell’omicidio di Martin Luther King e di Robert Kennedy, l’anno dell’eccidio di Avola, degli studenti che lanciano uova e ortaggi all’apertura de La Scala a Milano, dell’occupazione... Continue reading: La pasta al forno di Nunzia

Hanna, le macchine e noi

A coinvolgermi nell’evento ItaliaCampania è stato il Ninja più incredibile che io conosca, Alex Giordano. Il tema era Le nuvole nel Paese del Sole, Cloud computing, augmented reality e open data, le previsioni dicono: nuvole all’orizzonte nel Paese del sole. La citazione di Hanna Arendt dalla quale sono partito è stata questa: “discorso e azione... Continue reading: Hanna, le macchine e noi

Fia e Pia

La scoperta di Fia e Pia la debbo a Gaetano, il terzo dei Moretti Brothers, il più bello dei maschi, quello nato negli ultimi giorni dell’anno di grazia 1962 mentre Nunzia non era ancora nata e io e Antonio stavamo facendo una partita di pallone se così si può chiamare la corsa di una decina... Continue reading: Fia e Pia

Mettere ‘a varca ‘a currente

Sì, con Beppe D.V. funziona più o meno così: la grande casa che accoglie le nostre sere; il pranzo della domenica, compreso il dolce o il gelato a seconda della voglia, e delle stagioni e poi naturalmente chiacchiere e caffé,  che quelle proprio non possono mancare; la mia telefonata “sotto sotto” che magari “last minute”... Continue reading: Mettere ‘a varca ‘a currente

Ciao M.

Accade, certo che accade. Ma quando accade a una persona a cui vuoi bene fa male di più, magari non è giusto ma è umano, di più, viene naturale, ancora di più, “questa è storia”, come diceva lui quando voleva mettere la parola fine alla discussione diventata troppo accesa come certe sere di agosto tra... Continue reading: Ciao M.

Di mamme ce n’è una sola

Anno di grazia 1993. Dicembre. Ferdinando ha 4 anni. Si inginocchia davanti al presepe, congiunge le manine e comincia a pregare: Madonnina mia, tu sei la mamma di tutte le mamme, tu sei la mamma di Gesù, ti prego falla morire. Mia madre è una strega. Anno di grazia 2007. Maggio. Nel giorno della festa... Continue reading: Di mamme ce n’è una sola