Mese: Novembre 2005

Categories: Organizzazioni

Mese: Novembre 2005

Decisione

Vedi ancheCYERT – MARCH – SIMON Concetti e parole chiaveComportamentismo – Garbage can – Incrementalismo – Modello Partecipativo – Modello Politico burocratico – Razionalità limitata – Scelta razionale SpiegazioneUna decisione può essere assunta in molti modi.Può essere data dal progetto consapevole di un attore razionale, e in questo caso sarà stata presa sulla base del... Continue reading: Decisione

Learning organization

Vedi ancheAPPRENDIMENTO ORGANIZZATIVO – GESTIONE DELLA CONOSCENZA AZIENDALE – K.M. Concetti e parole chiaveApprendimento continuo – Modello dei gradi tre – Modello del cambiamento culturale – Modello delle dinamiche culturali SpiegazioneSi definisce LEARNING ORGANIZATION l’organizzazione che si propone di conoscere sé stessa attraverso processi di apprendimento continuo, prima favoriti e poi utilizzati, dei suoi componenti.L’origine... Continue reading: Learning organization

Knowledge Management

Vedi anche APPRENDIMENTO ORGANIZZATIVO – B.P.R. – GESTIONE DELLA CONOSCENZA AZIENDALE – KNOWLEDGE MANAGEMENT SYSTEMS Concetti e parole chiaveCondivisione della conoscenza – Dato, informazione, conoscenza, saggezza – Filosofia della collaborazione SpiegazioneNon esiste un’unica e conclusiva definizione di K.M. In senso lato, il concetto é rintracciabile fin dall’antichità e si riferisce alla preservazione e alla condivisione... Continue reading: Knowledge Management

Cognitivismo

Vedi ancheAPPRENDIMENTO ORGANIZZATIVO – CYERT – MARCH – SIMON – WEICK Concetti e parole chiaveDecisione – Mappa cognitiva – Razionalità limitata – Senso e significato SpiegazioneSi deve a SIMON (1957), CYERT e MARCH (1963), WEICK (1969) l’importanza del cognitivismo negli studi organizzativi.Più specificatamente si può dire che il cognitivismo fa il proprio ingresso negli studi... Continue reading: Cognitivismo

Apprendimento organizzativo

Vedi ancheARGIRYS – GESTIONE DELLA CONOSCENZA AZIENDALE – KNOWLEDGE MANAGEMENT – SCHÖN Concetti e parole chiaveCambiamento – Conoscenza – Identità – Informazione SpiegazioneLa fondazione sociologica del concetto di APPRENDIMENTO ORGANIZZATIVO colloca il sapere entro un network di potere e relazioni sociali mediate da artefatti e da intermediari umani e non umani che ne facilitano o... Continue reading: Apprendimento organizzativo

Economia dei Costi di Transazione

Vedi anchePFEFFER e SALANCIK – OUCHI – WILLIAMSON Concetti e parole chiaveGerarchia e mercato – Logica del Clan SpiegazioneÈ il 1937 quando Ronald Coase scrive The Nature of the Firm, l’articolo che nel 1991 gli farà tributare il premio Nobel (per la verità tre anni prima John Commons aveva a propria volta evidenziato come le... Continue reading: Economia dei Costi di Transazione

Neoistituzionalismo

Vedi anche CZARNIAWSKA – MEYER e ROWAN – POWELL e DI MAGGIO – SELZNICK – THOMPSON –ZUCKER Concetti e parole chiaveCampo organizzativo – Isomorfismo – Miti razionali – Popolazioni organizzative SpiegazioneLa scuola neoistituzionalista rappresenta una delle più importanti correnti sociologiche contemporanee. Pur non rinnegando il proprio legame con il pensiero istituzionalista di SELZNICK (la società... Continue reading: Neoistituzionalismo

Motivazionalismo

Vedi ancheARGYRIS – BARNARD – HERZBERG – MASLOW – SISTEMA COOPERATIVO Concetti e parole chiaveBisogni umani – Contributi e incentivi – Fattori igienici – Soddisfazione nel lavoro – SpiegazioneSecondo l’uso corrente del termine una persona è motivata quando ha, sente di avere, dentro di sé, una spinta che lo induce a impegnarsi al meglio delle... Continue reading: Motivazionalismo

Postfordismo

Vedi ancheFORD – JUST IN TIME – MODELLO GIAPPONESE – PIORE SABEL E ZEITLIN – TAYLOR Concetti e parole chiaveFabbrica snella – Integrazione orizzontale – Qualità totale – Sviluppo delle competenze SpiegazioneTra la fine degli anni 70 e l’inizio degli 80 i paesi tecnologicamente più sviluppati sono interessati da un insieme di trasformazioni economiche, istituzionali,... Continue reading: Postfordismo

Fordismo

Vedi ancheCATENA DI MONTAGGIO – FORD – O. S.L. Concetti e parole chiaveConsumo di massa – Controllo gerarchico – Meccanizzazione – Parcellizzazione SpiegazioneIl termine FORDISMO definisce comunemente non solo una specifica modalità di organizzazione del lavoro ma anche un vero e proprio stadio del capitalismo contemporaneo, durato quasi un secolo e caratterizzato da sistemi di... Continue reading: Fordismo

Robert Merton

Ricordate? Qualche settimana fa vi avevamo parlato di Serendipity, delle scoperte fatte per genio e per caso, derivanti in vario modo dall’osservazione di un dato imprevisto, anomalo e strategico (a proposito, nelle prossime settimane vi aggiorneremo sugli sviluppi della nostra fitta corrispondenza rigorosamente telematica con Piero Carninci, il leader del consorzio internazionale di scienziati che... Continue reading: Robert Merton

Organizzazione Scientifica del Lavoro

Vedi ancheALIENAZIONE – ANOMIA – BARNARD – CATENA DI MONTAGGIO – FORD – FORDISMO – MAYO – TAYLOR Concetti e parole chiaveDivisione del lavoro – Gerarchia – Tempi e metodi – Standardizzazione SpiegazionePrima ancora di essere una teoria organizzativa, l’O.S.L. rappresenta una vera e propria filosofia del lavoro, che non a caso TAYLOR definisce one... Continue reading: Organizzazione Scientifica del Lavoro

Burocrazia

Vedi ancheAMMINISTRAZIONE – BARNARD – CROZIER – ETZIONI – GOULDNER – KELSEN – MERTON – SIMON – WEBER Concetti e parole chiaveConseguenze inattese – Gerarchia d’ufficio – Modelli di leadership – Modelli di razionalità – Tipi ideali SpiegazioneE’ con gli straordinari cambiamenti istituzionali, politici ed economici conseguenti alla rivoluzione francese prima, all’affermazione degli Stati nazionali... Continue reading: Burocrazia

Serendipity again

1. autoesemplificazioneconcetto riflessivo che si applica a un’idea (ipotesi, teoria) che si riferisce al suo stesso contenuto o è esemplificata dalla sua stessa storia. 2. invenzioni multiple indipendentirisultato dell’azione congiunta della crescita di determinati tipi di conoscenza e dell’adozione delle medesime soluzioni da parte di scienziati e tecnologi innovativi concentrati sugli stessi temi. 3. primo... Continue reading: Serendipity again

Weick

Il sensemaking è considerato un processo fondato sulla costruzione dell’identità, retrospettivo, istitutivo di ambienti sensati, sociale, continuo, centrato su (e da) informazioni selezionate, guidato dalla plausibilità più che dall’accuratezza.

Kunda

Il gruppo dirigente, per così dire, crea il contesto, fornisce la retorica e si riserva il diritto di dire l’ultima parola, ma la maggior parte del lavoro è svolta dai membri stessi, perché è nel loro interesse consolidare continuamente in sé stessi e negli altri l’adesio ne esplicita al ruolo di membro.

Martin

Se ogni contesto culturale è studiato abbastanza in profondità, alcune cose appariranno coerenti, chiare e generatrici di consenso. Al tempo stesso altri aspetti della cultura si fonderanno entro confini subculturali mentre altri elementi ancora appariranno frammentati, in uno stato di perenne flusso, intrisi di confusione, dubbio e paradosso.

Schein

La cultura organizzativa è l’insieme coerente di assunti fondamentali che un dato gruppo ha inventato, scoperto o sviluppato imparando ad affrontare i suoi problemi di adattamento esterno e di integrazione interna, e che hanno funzionato abbastanza bene da poter essere considerati validi, e perciò tali da poter essere insegnati ai nuovi membri come il modo... Continue reading: Schein

Hannan e Freeman

E’ difficile stabilire che una strategia razionale per un singolo decisore sia razionale se viene adottata da un largo numero di decisori.

Primarie, again

Adesso che l’onda mediatica sulle primarie si è finalmente arrestata, è possibile tornare a parlarne con un pò di calma? Io spero di sì. E perciò di seguito potrete leggere alcune riflessioni un pò più meditate sull’argomento. La discussione pubblica, in tema ad esempio di guerra e pace, di fecondazione artificiale, di diritti delle persone,... Continue reading: Primarie, again

Stinchcombe

Il livello di esperienza organizzativa di una popolazione è il maggiore determinante della loro capacità di formare nuove organizzazioni.

Ouchi

Un clan è un dispositivo di gestione che tiene conto dei sacrifici a breve termine di alcune parti di uno scambio, quando questi sacrifici diventano evidenti, e poi compensa adeguatamente gli individui in modo che venga ripristinato l’equilibrio a lungo termine tra incentivi e contributi di tutte le parti. Mentre un sistema informativo esplicito deve... Continue reading: Ouchi

Williamson

La classica contrattazione di mercato sarà più efficace quando le risorse non avranno un elevato grado di specificità. La contrattazione di tipo bilaterale comparirà nel mercato non appena le risorse diventeranno semi-specifiche; e, infine, l’organizzazione interna sostituirà il mercato quando le risorse oggetto di scambio saranno altamente specifiche. Riconoscere che assetti organizzativi alternativi danno luogo... Continue reading: Williamson

Miles e Snow

Le organizzazioni minimali sono capaci di spedire rapidamente le risorse in ogni direzione nell’esatto punto in cui sono richieste

Piore, Sabel e Zeitlin

Un esempio spettacolare di tecnologia che riduceva i costi dovuti al cambiamento di produzione fu il telaio di Jacquard, il precursore delle macchine a controllo numerico. Esso fu perfezionato per l’ uso industriale tra il 1800 e il 1820 dai setaioli di Lione, che volevano riconquistare il loro tradizionale dominio nei mercati dei tessuti alla... Continue reading: Piore, Sabel e Zeitlin

Touraine

È una grave illusione credere che possano continuare ad esistere le medesime qualità, i medesimi fattori di valorizzazione del lavoro quando cambiano completamente le condizioni del lavoro e, in particolare, le condizioni tecnico-professionali.

Taylor

L’organizzazione scientifica del lavoro consiste fondamentalmente in un certo numero di principi generali di vasta portata, in una ben definita concezione teorica che può venire applicata in varie maniere.

Powell e Di Maggio

Il campo organizzativo è dato da un insieme di organizzazioni che, considerate complessivamente, costituiscono un’area riconosciuta di vita istituzionale: fornitori chiave, consumatori di risorse e prodotti, agenzie di controllo e altre organizzazioni che producono prodotti o servizi simili.

Meyer e Rowan

I prodotti, i servizi, le politiche e i programmi istituzionalizzati funzionano da possenti miti e molte organizzazioni li adottano cerimonialmente: così facendo, le organizzazioni aumentano la loro legittimità e le loro prospettive di sopravvivenza indipendentemente dall’efficacia immediata delle norme di comportamento e delle procedure acquisite.